Nike ha sviluppato la tecnologia Shox nel lontano 1984, e sebbene non abbia colpito gli scaffali fino al 2000, SHOX divenne rapidamente un successo.

Nei primi anni 2000 era difficile non incrociare per strada qualcuno con a i piedi un paio di Nike Shox.

 

I designer Nike hanno avuto l’idea della piastre a molla Shox osservando dei corridori su una pista di poliuretano presso l’Università di Harvard. Hanno studiato come il pistone potesse fornire energia di ritorno ai corridori senza ostacolare le loro prestazioni “et voilà”, nasce la prima Nike Shox BB4.

Inizialmente introdotta sul mercato come un modello da corsa, anche per il più celebre evento alle Olimpiadi del 2000 dove Vincent Carter ha eseguito uno Slam “inumano” indossando un paio di Nike Shox BB4 con i pistoncini blu elettrico.

Difficilmente gli amanti del Basket potranno cancellare quell’immagine dalla memoria “oh my shox”.

 

Dopo il successo nei palazzetti e nei campi di atletica, la Shox inevitabilmente guadagna popolarità come scarpa lifestyle, diventando la scarpa Nike iconica dei primi anni 2000.

 

Grazie al suo design elegante e all’estetica futuristica, la sneakers incontra il gusto del pubblico contemporaneo del 2019. 

La colorazione della Nike Shox R4 “Argento /nero / rosso” presenta una tomaia completamente sintetica in tonalità complementari di argento metallizzato. Accenti neri sulla lingua e colpi di rosso sui dischi Shox completano il design.

 

Se volete fare un tutto nel passato venite a provarla in store, oppure se non potete resistere vi consigliamo di acquistarla sul nostro e-shop www.snkrsroom.com !!! sta andando a ruba!!!!!

 

P.R.M. Massimo Mastellone